English

Attività

Protocollo Scuola

immagine

E' stato firmato venerdì 1 Ottobre 2010 il PROTOCOLLO DI INTESA PER L’INSERIMENTO A SCUOLA DEL BAMBINO CON DIABETE.

Obiettivo dell’intesa, siglata da AUSL, Associazione per l’Aiuto ai Giovani Diabetici (AGD Parma), Ufficio Scolastico Parma e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, è di garantire in modo omogeneo su tutto il territorio provinciale, il pieno godimento del diritto alla salute psico-fisica del bambino con diabete, all’accesso protetto ai percorsi formativi scolastici e alla rimozione di ogni ostacolo per la piena integrazione sociale degli alunni con questa patologia.
 
Contestualmente è stata presentata la pratica guida, rivolta al personale scolastico docente e non, dal titolo "Se il mio alunno avesse il diabete". L’opuscolo spiega cos’è il diabete mellito, la terapia con l’insulina, il controllo della glicemia, cosa può accadere in caso di ipo e iper glicemia e tratta i temi di alimentazione, sport, gita scolastica, feste.
 
Per raggiungere la propria finalità, il protocollo di intesa vede coinvolti, in rete, diversi soggetti: i servizi dell’AUSL (Pediatria di Comunità, Servizio Infermieristico Domiciliare), e dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria (Centro di Riferimento Regionale di Diabetologia Pediatrica Margherita Borri Cocconcelli), la famiglia del bimbo diabetico, il Pediatra/Medico di medicina generale, le Istituzioni scolastiche (Ufficio Scolastico Parma, dirigente scolastico, personale scolastico docente e non docente) e l’AGD PARMA.

Il protocollo - risultato finale di collaborazione e confronto tra Associazione per l'Aiuto ai Giovani Diabetici, Istituzioni scolastiche, Centro di Riferimento Regionale per la Diabetologia Pediatrica presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, AUSL, Pediatri di libera scelta – diventa punto di riferimento per tutte le realtà coinvolte nell’inserimento scolastico, per garantire le migliori condizioni di accoglienza e permanenza a scuola in condizione di sicurezza per la salute dei bambini con diabete.